Clicca e guarda le Attività dei due Club di Camerano e di Jesi

Clicca e guarda lo Staff dei due Club di Camerano e di Jesi

Giada Marcucci - Istruttore - Fitness Square Club Camerano

Giada

Michael Rubini - Trainer - Fitness Square Club Camerano

Michael

Anna Samuele - Reception - Fitness Square Club Camerano

Anna

Maddalena Serretti - Reception - Fitness Square Club Jesi

Maddalena

Adrien Solymosi - Reception - Fitness Square Club Camerano

Adrien

Claudia Bracciatelli - Istruttore - Fitness Square Club Camerano

Claudia

Silvia Piermariola - Istruttore - Fitness Square Club Camerano

Silvia

Luca Ballarini - Trainer - Fitness Square Club Camerano

Luca

Marco Agostinelli - Trainer - Fitness Square Club Camerano

Marco Ag.

Marco Gioia - Direttore Tecnico - Fitness Square Club Camerano e Club Jesi

Marco Gioia

Clicca e guarda i nostri Servizi dei due Club di Camerano e di Jesi

Osteopata

L’osteopatia è una disciplina che si occupa della diagnosi e della cura delle disfunzioni di movimento del corpo….

Personal Trainer

Il termine inglese Personal Trainer, correttamente tradotto in italiano, significa “Allenatore Personale”: un…

Massaggiatore Shiatsu

Lo Shiatsu è una tecnica di trattamento manuale, per le “pressioni statiche” portate sul corpo del ricevente…

Nutrizionista

Scegliere un percorso con un Nutrizionista non vuol dire mettere in atto la tanto odiata parola “DIETA” ma…

Fisioterapista

La fisioterapia èutilizzata in ambito medico per la prevenzione, cura e riabilitazione di pazienti…

Pranzi

Servizio di gustosi pranzi approntati dalla nostra Nutrizionista nel rispetto dei valori nutrizionali necessari…

Osteopata

Le sedute sono individuali e la durata è soggettiva in base al problema (solitamente circa 40-50 min). Il paziente sarà anche informato ed educato a dovere per la successiva terapia autonoma di mantenimento e correzione.

COSTO 40 euro

Che cos’è l’ Osteopatia?

L’osteopatia è una disciplina che si occupa della diagnosi e della cura delle disfunzioni di movimento del corpo. Quando parliamo di disfunzioni di movimento non intendiamo solo i macro movimenti (alzare un braccio o flettere la schiena ecc…) ma anche i micro movimenti o i movimenti meno evidenti come, per esempio, la capacità di scorrimento di un nervo all’interno della sua fascia di rivestimento (mesonevrio) o i movimenti dello stomaco e del fegato sotto al diaframma durante la respirazione, ecc…

L’osteopatia si differenzia dalla medicina in quanto non cura le patologie ma mira a migliorare lo stato di salute trattando le disfunzioni di movimento di qualsiasi struttura corporea. A volte alcune patologie possono trarre beneficio dal trattamento osteopatico in quanto uno stato di salute “potenziato” permette al corpo di combattere più efficacemente la malattia.

L’osteopatia non lavora sul quadro sintomatologico e, quindi, sulla “malattia”, ma ha l’obiettivo primario di sollecitare le risorse di cui ciascun organismo è dotato, al fine di raggiungere l’ottimale stato di salute.

L’osteopatia si basa su trattamenti manipolativi che possono essere effettuati efficacemente solo in presenza di un’ottima conoscenza dell’anatomia e della fisiologia umana.

Le tecniche manipolative osteopatiche vengono solitamente raggruppate in 3 macro famiglie:

-tecniche strutturali: trattano le disfunzioni del sistema muscolo-scheletrico

-tecniche viscerali: consentono a un viscere in restrizione di mobilità di ritrovare la sua fisiologia

-tecniche craniali: riequilibrano le funzioni meccaniche del cranio, dell’osso sacro e delle meningi

Quella appena descritta è la divisione classica ma ci teniamo a precisare che l’osteopatia i occupa anche del trattamento dei nervi cranici e periferici, del sistema vascolare e linfatico e di qualsiasi altra struttura corporea si trovi in uno stato di disfunzione del movimento.

In cosa consiste un trattamento osteopatico?

Il programma di un trattamento è stabilito a partire degli elementi raccolti attraverso:

-anamnesi: lettura diagnosi medica e raccolta informazioni del paziente per escludere gli aspetti patologici che costituiscono una controindicazione al trattamento osteopatico

-esame visivo: valutazione postura, posizione di testa e piedi, curve e asimmetrie dell’individuo (statica e dinamica) ed analisi della forma cranica

-palpazione: individuazione delle strutture da normalizzare (cranio, colonna, bacino, arti, addome)

Le tecniche manipolative utilizzate nel trattamento variano in funzione delle necessità terapeutiche riscontrate. Il numero di sedute dipende dalla risposta individuale.

Il trattamento osteopatico non è doloroso. E’ risolutivo nei casi in cui le disfunzioni non abbiano origine da patologie cronicizzate che hanno scatenato processi degenerativi irreversibili. In quest’ultimo caso, il trattamento osteopatico contribuisce ad alleviare il dolore ed aiuta il paziente a convivere con la malattia.

Clicca sull’icona e prenota tramite il WhatsApp del tuo telefonino.

Una operatrice ti informerà sui giorni e gli orari disponibili.

 

Club Camerano

Club Jesi